I went to Crystal Castles concert and…

… e mi sono uccisa.
Nemmeno per i Bad Religion, per i QOTSA, per i Social Distortion e per chissà quale altro punkettone ho mai pogato, e mi sono fatta uccidere, così tanto durante un concerto.
Tutto inizia con i Male Bonding, ancora mi chiedo che cazzo c’entrano con i Crystal Castles ma mi piacciono abbastanza quindi pazienza, band inglese che nasconde un sacco di rabbia nella musica che fanno… Almeno per i live.
Con loro inizia il pre-massacro, quel pogo leggero ma imprevedibile che se ti coglie impreparato rischia di farti cadere a terra o prendere una gomitata in pieno volto.
I Male Bonding sono una band che live mostra di più che su album: nel live sono decisamente più potenti e mettono in mostra qualche sfumatura di sano punk, niente di eccezionale ma molto coinvolgente, che fa impazzire quel pazzo-malato pubblico di quel locale di merda chiamato Estragon.
Bravi i Male Bonding. Bravi, davvero, e molto coinvolgenti. Peccato le teste di cazzo presenti all’estragon che si sono messi a pogare tra una band e l’altra. Ovviamente. Cosa si deve pretendere dal pubblico dell’estragon se non botte inutili quando si ha un cambio di palco?!
Ok basta. Teste di cazzo.
Passiamo ai Crystal Castles.
Non so quanti lividi avrò sparsi per il corpo entro le prossime ore, ma sono veramente contenta di averli.
Questo duo\trio, sì perché c’è anche un batterista, spacca il marmo e il cemento armato.
Live sono a dir poco mostruosi e una delle band più coinvolgenti che ci possano mai essere in circolazione e chi dice che fanno schifo.. Non ha proprio capito niente o non li ha mai visti in concerto.
Sono dei malati. Alice non riesce a buttarsi tra il publico, come fa ad ogni concerto, per un problema alla caviglia ma resta comunque una grande donna, piena di energia e carisma.
Però…i synth e tutti gli aggeggi elettronici vincono su voce, batteria e tutto il resto, creando un’atmosfera quasi surreale e malata.
Ho male alle gambe, credo di aver perso almeno 2kg e sono un livido vivente: bene, sono ancora in grado di affrontare il pogo devastante, quindi penso che ai prossimi concerti mi distruggerò come si deve (per Carl Barat mi sembra impossibile, per Adam Ficek pure, per gli Interpol non ne parliamo… Ok devo aspettare i Kings of Leon per massacrarmi ancora, ok).
qui ho provato a scrivere roba sensata sul concerto.
I Crystal Castles comunque spaccano e tanto.
Ciao.

Un pensiero su “I went to Crystal Castles concert and…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...