Je pense, donc je suis.

Un album di cui voglio parlare un po’, cosa che non feci a marzo, è qello di una band giovanissima di Belfast, ovvero “Buildings” dei General Fiasco.
Una band giovanissima, si sente tanto dalla voce, e di Belfast che genere può fare?
Il solito, e questo “Buildings” è il loro album d’esordio.
I General Fiasco si formano nel 2007 e a soli 18 anni seguono in tour band dello stesso loro genere come Pigeon Detectives, Wombats e quelle grandissime schifezze chiamate Enemy.
Torniamo a questa band di Belfast che su LastFm viene comparata a Two doors cinema club, Courteeners e, quelle altre schifezze, degli Scouting for Girls: dei Courteeners, a parte qualche sound più Indie alla “St. Jude”, questi General Fiasco non hanno niente a che fare; con i Two doors cinema Club qualcosa in comune, legato al sound, c’è; con gli Scouting for Girls non c’è proprio niente, a parte quando la band di Belfast riprende, in alcune tracce, il genere Pop. In conclusione: mai fidarsi dei paragoni tra una band e l’altra di LastFm; mai fidarsi di LastFm se non per i consigli.
Nell’album ci sono molti riferimenti legati a ben altre band: a tratti, alcune sonorità, mi ricordano tanto We Are Scientists e Wombats.
L’album “Buildings” è un buon album d’esordio, molto semplice e orecchiabile: è un album che passa velocemente, mai monotono e marcato da canzoni più “riflessive” e profonde, “Buildings” su tutte, mescolate ad altre più energetiche e determinate dalla spensieratezza tipica delle band del genere, più o meno.
I testi delle dieci canzoni che compongono l’album si riferiscono agli amici, serate, il ballare e le solite cose: non si può pretendere troppa poesia nei testi di certe band, ma alla fine va bene così.
Le tematiche saranno le stesse, ma in “Buildings” si riescono comunque ad individuare differenti stati d’animo e sensazioni, e proprio questa “differenza” non crea ripetitività.

Tracklist

1. We Are The Foolish
2. Ever So Shy
3. Please Take Your Time
4. Buildings
5. I’m Not Made Of Eyes
6. Sinking Ships
7. Rebel Get By
8. Talk To My Friends
9. Dancing With Girls
10. First Impressions

L’album numero due di cui avrei dovuto parlare, ma non lo farò, è “Kaleide” degli Sky Larkin. Non ne voglio parlare poiché mi ha lasciata piuttosto indifferente e quindi vorrei evitare di scriverci su.
Per oggi mi limito ai General Fiasco che spero, come per altre troppe band del genere, di vedere presto live per giudicare meglio.

E aggiungo una cosa: non vedo l’ora di laurearmi e di prendere quella dannata certificazione (IELTS o TOEFL).

Un pensiero su “Je pense, donc je suis.

  1. Pingback: Parallel Universe « Music when the lights go out

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...