Germans do it better…

…Riferito all’elettronica e a tutti i suoi derivati: i tedeschi ce l’hanno nel sangue e anche i gruppetti “piccolini”, quelli emergenti, riescono bene quando toccano questo genere.
In questo post, in teoria, avrei dovuto parlare di una band indie-pop inglese, “Little Comets”; in pratica parlerò di una “band”, dato il nome non si direbbe, elettro-pocoindie “chiamata” I’m not a band, o un duo tedesco già abbastanza conosciuto nel loro paese, e del loro nuovo album “Electrolin”

Ci troviamo nel mondo dell’elettronica, che in questo periodo sembra andare tanto nel panorama indie inglese, ma questa band ci aggiunge e mescola particolari unici, piuttosto riflessivi e personali.

Ci sono tanti synth e aggeggini vari che fanno ballare fino allo sfinimento; ci sono due voci, quella di un ragazzo e una ragazza, che si scontrano tra loro ma restano sempre molto Pop e orecchiabili; ci sono pezzi à la Crystal Castles e Sexy Sushi, ma allo stesso tempo c’è un violino, suonato da Stephan, dirompente e che viene fuori come se volesse dire che non c’è niente da dare per scontato in questo “Electrolin”: questi sono gli I’m not a band, due ragazzi che cercano di tenersi aggiornati sulla musica che li circonda e suonano ciò che più gli piace.
“I’m not a band” sono Stephan, la mente del progetto influenzato dalla scena musicale inglese e tedesca (vive tra Berlino e Londra), e Kassandra: non amano il termine “band”, ma preferiscono definirsi come un’esplosione di sonorità e di generi, dato che l’album comprende dei pezzi molto arrabbiati (“Don’t Fxxx with me” e “Blah Blah Blah”) che si scontrano con altri molto tranquilli e molto Pop, oltre che con quelli più malinconici (la stupenda “March 23rd”) .

Un album davvero interessante e particolare, del resto è piuttosto raro sentire un violino in mezzo a un’esplosione di synth.

Tracklist

01 This is it 05:03
02 Crazy 03:46
03 Black Horses 03:32
04 Trainthoughts 04:34
05 Blah Blah 03:30
06 Dont Fxxx with Me 03:07
07 To be Honest 03:33
08 March 23rd 04:37
09 In the Sun 03:30
10 Evelyn Eludes 05:08
11 Electrolin 03:58
12 Im not a Band 04:14
13 Distrust / Monolyn 09:49

Un pensiero su “Germans do it better…

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...