Pepper Rabbit

Chi mi segue su twitter o facebook, forse, ha capito che ho una nuova fissa che mi tiene lontana dai Foals e dal fare cazzate (tipo andare a Manchester il 30 dicembre). No, non sono i Friendly Fires, dato che pure per loro sarei capace di girarmi mezza Europa (ricordo ancora il mio “ma chissenefrega dei Muse, io se vado a San Siro lo faccio per i Friendly Fires”; poi per cause economiche non andai).

Sto parlando dei Pepper Rabbit, ovvero un duo californiano estremamente adorabile che si allontana dalla solita surf, lo-fi e simili, per realizzare un Pop più sperimentale, sognante e quasi “ambient”.

Il loro nuovo “Red Velvet Snow Ball” è uno degli album più immediati e deliziosi del 2011.

Ci sono delle tastiere in questo album, ma i riferimenti all’elettro sono davvero minimi e, se ci sono, non intendono essere danzerecci come quelli di Is Tropical o Starfucker: la musica dei Pepper Rabbit nasce per far rilassare e, al massimo, far ondeggiare.

Xander Singh (voce) e Luc Laurent (batteria) mostrano tanta creatività nella realizzazione di quest’album che, oltretutto, è dotato di un ottimo arrangiamento, dove strumenti, testi e voci si fondono in perfetta armonia.
“Red Velvet Snow Ball” è un lavoro nato on the road e utilizzando una strumentazione più insolita per il genere, come ukulele e clarinetto, che regala un’atmosfera dolce e delicata (per i più mielosi: “pucciosa”).

Tracklist

01. Lake House
02. Rose Mary Stretch
03. Allison
04. The Annexation of Puerto Rico
05. Family Planning
06. Murder Room
07. In Search of Simon Birch
08. Dance Card
09. The Ballad of Alessandro Moreschi
10. Tiny Fingers

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...