Zola Jesus, il fascino della magia

Nika Roza Danilova, in arte Zola Jesus, è una ragazza di 22 anni e si presenta al Covo il 7 dicembre per proporre brani del nuovissimo (il terzo) album “Conatus”, oltre ai lavori precedenti che comprendono tre EP(“Tsar Bomba”, “Stridulum” e “Valusia”) e due album (“The Spoils” e “Stridulum II”).

Zola è una ragazzina, soprattutto per il fattore altezza che le manca, ma sul palco è una sorta di maga in grado di stregare i presenti con la sua voce così profonda, magica e affascinante, che ricorda la spiritualità di Florence Welch e l’attitudine Post-Punk e New Wave di Rachel Davies (Esben and The Witch); tra le influenze principali, che compaiono più volte durante il live, ricordo quelle di Kate Bush e di Joy Division.
Questa frontwoman, dotata di una voce carica di sensualità, è accompagnata da ottimi strumentisti che, mescolando sound dark\new wave, ambient, noise e psichedelici, creano un’atmosfera avvolgente, a tratti malinconica, cupa e dalle varie sfaccettature.
Uno show dalle tinte calde e davvero intenso in cui i sensi si mescolano e che, grazie al continuo contrasto tra luci ed ombre, raggiunge, successivamente, una certa spiritualità; una spiritualità quasi palpabile ed emozionante regalataci dalla voce, o l’incantesimo, di Zola Jesus.

2 pensieri su “Zola Jesus, il fascino della magia

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...