Echo Lake: Wild Peace

L’invasione della dream pop e della shoegaze continua e, questa volta, con l’album di debutto “Wild Peace” della band inglese, di Londra, Echo Lake.

La band capitanata, per così dire dato che la voce resta in secondo piano, da Linda Jarvis propone un genere sentito e risentito all’infinito, in cui un vortice di chitarre sono unite a linee di basso profonde e sensuali e a qualche synth: il risultato è quell’atmosfera surreale e suggestiva tipica del genere.

La vocalist, quindi, ha il ruolo di sottofondo e supporto a queste armonie strumentali dettate dall’inconscio del songwriter e multistrumentista Thom Hill, ma questo non significa che sia meno importante: Linda Jarvis riempie le sonorità grazie a questo suo stile di canto che si avvicina a sussurri e a eco.
Niente di nuovo quindi, anzi l’ennesimo gruppo che ama trattare quel genere, ma, nonostante tutto,  gli Echo Lake realizzano un album “pieno” e delizioso, in cui la bellezza e la forza suggestiva della strumentazione entrano in contrasto con l’aspetto selvaggio, ma pur sempre affascinante, di quel mondo surreale e lontano in cui ci trasporta la band.

Tracklist:

01 – Another Day
02 – Breathe Deep
03 – Wild Peace
04 – Even the Blind
05 – Monday 5AM
06 – Young Silence
07 – In Dreams
08 – Last Song of the Year
09 – Swimmers
10 – Just Kids

E massimo supporto a questa giovane band che, in un momento come questo, ne ha proprio bisogno:

http://pitchfork.com/news/46963-rip-echo-lake-drummer-pete-hayes/

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...