[Questa non è una recensione] Kasabian (?) @ Ferrara sotto le Stelle (????)

Perché brutti coglioni infami vi mettete a urlare “Oasis, Oasis!” a un concerto dei Kasabian?
Perché?
Perché voi ragazzine, invece di venire ai concerti dei kasabian giusto perché impazzite su quell’inutilità di “Goodbye Kiss”, non ve ne state a casa a fare i foto-montaggi coi cuoricini sulle immagini di Tom Meighan?
Perché voi che vi scandalizzate per una bestemmia e sembrate delle povere timorate di dio, con una scopa in culo, non ve ne restate in convento?
Perché tizio devi tenere il colletto della lacoste alto? Dai, non fare il tamarro. In nome del Britopop abbassati quel colletto.
Perché mentre mi ammazzavo sui Kasabian pensavo ai Pulp?
La risposta c’è: cantavo, ballavo e mi prendevo mazzate sui kasabian, ma avevo i Pulp e i balletti sconci di Jarvis Cocker ancora davanti agli occhi.
No, ma sono stati bravi i Kasabian. Sempre carichissimi, anzi: ogni volta che vado a vederli in concerto vanno oltre, sono sempre meglio. Un live meglio di quello precedente, nonostante da brava indie-snob preferisca la roba vecchia e conosca a malapena i singoli di “Velociraptor!”.
Forse, però, dovevo vedere Pulp – Kasabian a qualche giorno di distanza, anche perché ricordo poco-niente dei Kasabian (a parte l’essere uscita dalla seconda fila in uno stato trasandato).
Se ero così messa male, forse, sono stati proprio bravi Sergio e compagnia.
Sì, Sergio perché era colui che il pubblico chiamava di più, anche se Tom Meighan ha cercato di attirare l’attenzione con dei balletti che… Ehm… No, tesoro mio, non sei Jarvis Cocker: se tu balli così, mostrando la panza-dovuta-alla-fame-chimica, la gente si mette a ridere.
Sei figo lo stesso, Tom Meighan.
Sei figo perché sei fottuto, alla fine sei anche divertente e, a quanto pare, tirare coca non ti fa così male.
E ridi. E fai ridere. E rompi le palle a Serge. E spari un “fuck off” dietro l’altro. E fai i cuoricini (sei proprio fottuto). E… E canti. Canti. “Canti”.
Ma preferisco Serge quando canta, decisamente. Poi Sergio è il lato dolce e tenero dei Kasabian, almeno come personalità dato che come musicista è un folle.
E adoro anche il vostro chitarrista, Jay o il “hey you”, che lancia una decina di plettri a fine concerto.
La coppia “Vlad the impaler – Fire” è la morte.
Concerto bello carico di adrenalina.
Ma i Pulp, ecco… Sono e saranno sempre oltre. E hanno passato i 40 da un pezzo.

 

Qui c’è la recensione dei Pulp, almeno potete capire tutta la follia di questo post.

Anche perché:

Un pensiero su “[Questa non è una recensione] Kasabian (?) @ Ferrara sotto le Stelle (????)

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...