Get Well Soon – The Scarlet Beast O’ Seven Heads

Il senso di colpa: ecco perché voglio assolutamente parlarvi di quest’artista incredibile, autore del progetto Get Well Soon.
Perché mi sento in colpa? Perché sono stata al Rock en Seine e invece di correre da lui, il venerdì pomeriggio prima dei Bloc Party, mi sono bloccata a scolarmi una caraffa di vino. E in sottofondo, mentre la pioggia pomeridiana faceva ubriacare un bel po’ di persone, chi c’era?
C’era il creatore di questo progetto, Konstantin Gropper, accompagnato da un’orchestra.
Lui, sotto alla pioggia e con l’orchestra, mentre io mi scolavo del vino: un momento davvero suggestivo, ma se avessi vissuto il concerto sotto alla pioggia, credo, sarebbe stata un’esperienza mistica.
Solo ascoltandolo in lontananza avevo brividi,  quindi non vedevo l’ora di tornare a casa e di dedicarmi il suo terzo album “The Scarlet Beast O’ Seven Heads”.

 

E Konstantin ritorna sulle scene dopo “Rest Now, Weary Head” You Will Get Well Soon!” (2008) e “Vexations” (2010) con questa nuova uscita discografica che, anche questa volta, è piuttosto affascinante e variopinta.

GWS

Konstantin plasma degli arrangiamenti che, canzone dopo canzone, tendono a sublimarsi e raggiungono un mondo idilliaco, poetico e favoloso, nonostante la presenza di elementi piuttosto contrastanti e in continua trasformazione: questo miscuglio meraviglioso di strumenti, infatti, crea parecchi effetti sorpresa che lasciano l’ascoltatore senza parole e con la voglia di riprendere la traccia dall’inizio per cercare di comprendere il messaggio che l’artista vuole trasmettere.
Konstantin Gropper si comporta come un artista completo e innovativo che non realizza “solo” musica, ma dipinge delle vere e proprie immagini musicali e opere d’arte che riescono a sconvolgere chi le sente.
Questo giovane ragazzo di Berlino propone delle opposizioni tra tracce più leggere, sognanti, da fiaba e altri pezzi leggermente più inquietanti, ma comunque dotati di un certo linguaggio poetico ricco di enfasi: “The Scarlet Beast O’ Seven Heads”,  infatti, potrebbe essere la colonna sonora ideale per una favola, ma, ovviamente, non vi sto a rovinare il gran finale…

Tracklist

Prologue
Let Me Check My Mayan Calendar
The Last Days Of Rome
The Kids Today
Roland, I Feel You
Disney
A Gallows
Oh My! Good Heart
Just Like Henry Darger
Dear Wendy
Courage, Tiger!
The World’s Worst Shrink
You Cannot Cast Out The Demons (You Might As Well Dance)

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...