O.Children live @Bronson

Uno dei miei primi amori assoluti è stato il Post-Punk, quel genere cupo ed affascinante simbolo di una generazione (di depressi e tossici) ben lontana dall’allegria e dalla spensieratezza assoluta.
E gli O.Children, band di Londra guidata da un carismatico e altissimo Tobias O’Kandi, riprendono tantissimo dal genere sopra-citato, determinando, così, la mia felicità nel vederli e sentirli (anche) in versione live. Finalmente.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA
Gli O. Children sono bravissimi, ma propongono un genere sentito e risentito: questo Post-Punk influenzato, in particolar modo, dai Joy Division e, ovviamente, da Nick Cave and the Bad Seeds.
Ma non sono solo una band che segue la scia lasciata dai primi Horrors, da qualche linea di basso profonda e calda à la Carlos Dengler (Interpol) e da quella voce, misteriosa ed estremamente passionale, che ricorda proprio quel genere: gli O. Children sono, senza dubbio, una realtà interessante, ricca di personalità e davvero capace.
Una personalità che riprende sia la musica britannica, sia un fattore più estetico caratterizzato da jeans skinny e camicie allacciate fino all’ultimo bottone.
Ma è l’atmosfera che si respira a rendere tutto il concerto più suggestivo e ricco di “sbalzi d’umore”:  immersi in questa “nebbia” dark-wave, costruita da una scenografia essenziale e gelida, ci si riscalda e ci si entusiasma sulle tracce presentate da questa ottima band di Londra.

 

Un pensiero su “O.Children live @Bronson

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...