Johnny Marr – The Messenger

Mi sento un po’ a disagio a parlare di quest’album, sul quale ho già avuto modo di esprimere pareri su altri blog o con amici, anche perché questa volta non scriverò di un artista sconosciuto o di una band -chiamiamola- indipendente.
Lui, almeno secondo il mio modestissimo parere, è una persona-simbolo del Regno Unito, sia per il suo inimitabile “chitarristicamente” parlando, sia per come l’uomo che più di tutti è riuscito a sopportare le personalità di sua Maestà Steven Patrick Morrissey: Johnny Marr.

Johnny Marr , coi suoi 49 anni, ci regala finalmente il suo primo disco solista: “The Messenger”.

Johnny-Marr-The-Messenger

È sempre difficile per un chitarrista portare avanti il suo progetto solista, dato che, solitamente, è compito dei vocalist o del frontman; ma Johnny non si è fatto molti problemi e ha creato un album variopinto e dalle forme piuttosto interessanti: non so voi, ma me ne sono innamorata al primo ascolto.
Johnny Marr non è (o era) solo il chitarrista degli Smiths e lo si sente parecchio in questo suo album: c’è qualche riff che potrebbe far pensare alla band di Manchester, ma oltre a questo c’è molto, ma molto, di più.

Marr è un vero e proprio cultore della musica britannica e “The Messenger” è un ripasso dei generi, delle correnti, dei gruppi che hanno influenzato e si sono fatti influenzare da questo grande singer-songwriter: dalla new wave al britpop, dal post-punk alla alternative.
“The Messenger” custodisce 12 tracce totalmente differenti tra loro, ma, allo stesso tempo, unite dalla voce e dal sound variegato che propone Johnny Marr: un viaggio per l’Europa e, in particolar modo, per il Regno Unito voluto e compiuto da questo grande artista attraverso band, diversissimi stili musicali e da una scrittura estremamente colta ed affascinante.
Un album spontaneo capace di “crescere” e piacere sempre di più ogni volta che lo si ascolta e che, inoltre, esalta e sublima la figura stessa di Johnny Marr di “solo”.

Tracklist:

1. The Right Thing Right
2. I Want The Heartbeat
3. European Me
4. Upstarts
5. Lockdown
6. The Messenger
7. Generate! Generate!
8. Say Demesne
9. Sun & Moon
10. The Crack Up
11. New Town Velocity
12. Word Starts Attack

Un pensiero su “Johnny Marr – The Messenger

  1. Pingback: You came along and made my life a song | Music when the lights go out

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...